Programmi di post-acuzie

In questa fase vengono sostanzialmente offerti al paziente un nuovo contesto di relazioni, in grado di accogliere anche le sue esigenze di accudimento e di normatività, e il tempo necessario a compiere dei passi che gli consentano di nutrire maggiore stima in se stesso e nelle proprie possibilità, così da poter elaborare una domanda riabilitativa più autenticamente personale.

La fase post-acuzie: il tempo per superare la crisi

Regime di Post-Acuzie

I pazienti che al termine della degenza ospedaliera presso un SPDC abbisognino di un ulteriore periodo di ricovero in ambiente protetto, possono usufruire di un programma di Post-Acuzie che può essere erogato presso una CRA.
I programmi residenziali per la post-acuzie hanno una durata massima di 3 mesi, non prorogabile, ma, se necessario, essi sono ripetibili in occasione di ricadute cliniche che abbiano comportato un nuovo ricovero ospedaliero.

Per l’ammissione di pazienti in regime di Post-Acuzie non è definito alcun limite di età.

I programmi per la Post-Acuzie sono considerati ad alta intensità terapeutico-riabilitativa e assistenziale. Comprendono specificamente interventi rivolti:
- alla stabilizzazione del quadro clinico successivamente ad un episodio acuto di malattia;
- all’inquadramento clinico diagnostico in funzione riabilitativa;
- al monitoraggio del trattamento farmacologico;
- all’impostazione del programma terapeutico di medio-lungo termine.

I Programmi di Post-Acuzie della Fondazione AS.FRA si svolgono presso:

Plesso 2 - Casa Iris

Casa Iris è un immobile di nuova costruzione, divenuto operativo nel dicembre 2009. Ospita al piano terreno la CRA “R0” e al primo piano la CRA “R1”, oltre a spazi comuni (segreteria, sala riunione, atelier, grande hall) a disposizione degli ospiti di entrambe le CRA. Casa Iris è una costruzione molto gradevole e luminosa, completamente climatizzata.

Approfondisci